I Corti Pixar sono ormai da molti anni una chicca alla quale, sia appassionati di cinema d’animazione che addetti ai lavori, non sanno rinunciare per evadere dalla realtà, commuoversi, riflettere o regalarsi qualche minuto di pura magia.

Sono tantissimi i cortometraggi Pixar prodotti dagli anni 80 ad oggi. Molti di questi sono conosciuti dal grande pubblico e  ricordati per aver vinto prestigiosi premi internazionali, altri sono quasi sconosciuti o dimenticati ma, vi assicuriamo, ugualmente magici.

Abbiamo chiesto a Claudia di Calisea art animation di darci la sua personale classifica dei Corti Pixar l’abbiamo un po’ “messa in crisi” perchè innumerevoli titoli degni di nota sono balzati alla sua memoria. Ma alla fine ce l’ha fatta! 🙂

Ecco per voi i 5 migliori corti Disney Pixar secondo Claudia (dalla 5° alla 1° posizione):

5. LA PARTITA DI GERI (1997)

La partita di Geri è scritto e diretto da Jan Pinkava. Il corto ha vinto un Oscar per il miglior cortometraggio animato e, in seguito, è stato roiettato prima del film della Pixar del 1998 A Bug’s Life. Il film è ambientato in un parco vuoto in autunno: Geri sta giocando una partita a scacchi con un avversario molto tenace che si rivelerà essere…

Pixar produsse il film con lo scopo di sperimentare l’animazione umana, la simulazione dei vestiti e la modellazione per subdivision surface, tutto il film venne poi renderizzato con il sistema proprietario di RenderMan.

4. LA LUNA (2011)

La Luna è scritto e sceneggiato dal regista genovese Enrico Casarosa. Nel 2011 il cortometraggio è stato presentato in anteprima al Festival internazionale del film d’animazione di Annecy ed è stato proiettato prima del film Ribelle.

E’ la storia di un ragazzo che viene portato al lavoro dal nonno e dal papà (personalità ingombranti) su una barchetta di legno. Ma nel cuore della notte arriva una poetica sorpresa …

La storia si ispira ai racconti di Antoine de Saint-Exupéry e Italo Calvino. L’animazione e lo stile sono ispirati da Hayao Miyazaki. Tra le curiosità del corto: pare che il regista si sia ispirato all’attore Massimo Troisi per le movenze dei personaggi.

3. LA NUOVA MACCHINA DI MIKE (2002)

La nuova macchina di Mike è diretto da Pete Docter e Roger L. Gould.

Vede come protagonisti gli amatissimi Mike e Sulley di Monster’s&Co, stavolta alle prese con un rocambolesco e complicato giro sulla nuova auto di Mike...

2. PRESTO (2008)

Presto è diretto dall’animatore Doug Sweetland. È stato distribuito al cinema accompagnando il film d’animazione Wall.e Ellen Moon Lee cura la grafica dei titoli di coda e delle locandine, ispirati alle vecchie locandine dei circhi e dei teatri.

Presto DiGiotagione è un prestigiatore il cui piatto forte nei suoi spettacoli è quello del coniglio che esce dal cilindro. Ma siamo proprio sicuri che il suo simpatico coniglietto sia sempre disposto a collaborare?

1. QUANDO IL GIORNO INCONTRA LA NOTTE (2010)

Quando il giorno incontra la notte è diretto da Teddy Newton. Il corto unisce elementi di disegno a mano combinati con animazione al computer rivelandosi, come affermato dal designer Don Shank “Diverso da tutto ciò che Pixar ha prodotto finora”. Il cortometraggio, nelle sale cinematografiche assieme al film Toy Story 3, è stato il primo prodotto da Pixar ad essere concepito con il 3D nativo invece che applicato in post produzione.

Giorno e notte sono i due protagonisti del corto, due personaggi con caratteri opposti e molto diffidenti l’uno dell’altro. Si spiano attraverso una serratura ma riusciranno mai a trovare un punto d’incontro?

Ti è piaciuta la classifica Calisea? Quali sono i tuoi 5 corti Pixar preferiti?
Scrivilo nei commenti 🙂
Irene Maugeri